Le Torri

5 minuti per la lettura

Le torri sparse nelle campagne del territorio di Bagheria risalgono al XV secolo.

Successivamente intorno a queste torri vennero realizzate delle masserie che erano adibite all’allevamento del bestiame e all’agricoltura.

Elenco:

  • Torre Amalfitano

La torre fu edificata intorno al XIII secolo.

Inizialmente era caratterizzata da una pianta quadrata e presentava un pianoterra con cisterna per l’acqua, un piano superiore adibito a magazzino ed un terrazzo con merlature a coda di rondine.

Nel 1546 fu riedificata dal viceré Juan de Vega e durante la prima metà del XVIII secolo fu trasformata in masseria da Ugo Notarbartolo di Amalfitano.

Si pensa che accanto alla torre vi fosse originariamente una filanda, stabilimento in cui si procede alla filatura delle fibre tessili, per la lavorazione della seta e per l’allevamento del baco.

  • Torre Bellacera

Torre Bellacera è una torre agricola. Fu costruita nel XVI secolo da Anfusio Bellacera, un imprenditore agricolo di canna da zucchero.

Nel XVIII secolo la torre fu trasformata in una casina residenziale caratterizzata da una terrazza a belvedere e una cappella.

  • Torre Chiarandà


Torre Chiarandà è una torre agricola risalente al XVI secolo.

Attualmente si trova in stato di totale abbandono.

  • Torre Cordova

Torre Cordova è una torre difensiva.

Sorge nel XVI secolo per la difesa dei terreni appartenenti alla famiglia La Grua che si estendevano lungo il corso del fiume Eleuterio.

Il piano terra era adibito a magazzino mentre il piano superiore come l’abitazione.

  • Torre Ferrante

Torre Ferrante è risalente al XVI secolo.

È nota per essere stata abitata dal rivoluzionario Andrea Cuffaro, patriota italiano di origini Bagheresi, che nel 1565 aprì il fuoco sui soldati dalla Torre Ferrante.

Attualmente è inglobata nel tessuto urbano di Bagheria.

  • Torre Mortillaro

Fu realizzata per volontà del marchese Mortillaro durante il XIX secolo.

A causa dell’espansione urbanistica bagherese la torre non è più esistente.

Oggi a fianco del Corso Butera è rimasto uno dei due pilastri in calcarenite che permetteva l’accesso alla tenuta Mortillaro.

  • Torre Parisi

Torre Parisi è risalente al XVII secolo.

Si tratta di una grande torre rustica con fornice, grande apertura destinata al transito pubblico, che presenta un affresco raffigurante il Padreterno.

  •  Torre Roccaforte

Torre Roccaforte è una torre agricola risalente al XVI secolo.

Durante il XVIII secolo fu inglobata all’interno di Villa Roccaforte di proprietà dei principi Cottù, che erano marchesi di Roccaforte.

  • Torre di Parisi
}