Villa Sant’Isidoro De Cordova

villa-de-cordova

villa-de-cordova2

Villa Sant’Isidoro De Cordova è una villa ubicata ad Aspra, frazione di Bagheria ed è databile al 1648, anni in cui la piana di Bagheria era divenuta luogo di villeggiatura della nobiltà palermitana.

Da uno scalone monumentale si accede agli ambienti interni posti ad enfilade.

Dal vano d’ingresso, si sviluppano tre ambienti, posti nell’ala est, che includono uno studio e due camere da letto, con decorazioni in stucco, e rappresentano l’area più privata del piano nobile.

Nell’ala ovest sono posti invece gli ambienti di rappresentanza, all’interno dei quali sono esposti i ritratti degli antenati della famiglia.

Gli ambienti sono collegati tra loro mediante porte lignee decorate a foglia d’oro con pitture policrome che impreziosiscono gli ambienti.

Per quanto concerne i giardini della villa gli interventi più importanti sono stati compiuti nei primi anni dell’Ottocento quando fu chiamato alla sovrintendenza dei lavori l’ingegnere cappuccino fra Felice da Palermo che grazie al suo lavoro consentì il trasporto d’acqua dal fiume di Ficarazzi a Bagheria fino alla contrada di Aspra.

La fertilità del terreno ha consentito il mantenimento fino al XX secolo, con il marchese Pietro De Cordoba, della funzione originaria della villa quale azienda agricola specializzata nella produzione di agrumi, olive, uva e pesche che venivano commercializzati in Germania e in Inghilterra.

Numerosi documenti presenti nell’archivio della villa testimoniano la continua ed intensa attività di manutenzione dei magazzini delle derrate e la costruzione di un trappeto per la molitura delle olive avvenuta nel 1802.

La maggior parte delle opere di trasformazione dell’edificio risalgono alla metà del settecento e ciò è attestato dalla firma e dalla data (1753) riportata nella decorazione dipinta a “trompe l’oeil” all’interno del grande salone del piano nobile della villa.

Nel blasone dipinto sul soffitto della prima stanza, invece sono leggibili le presenze delle famiglie Del Castillo, De Cordoba, Mastrilli e Paternò.

Nella seconda metà dell’Ottocento sono stati eseguiti ulteriori interventi di trasformazione della villa dopo il matrimonio di una Del Castillo con un De Cordova avvenuto nel 1849.

La villa ha mantenuto negli anni l’integrità della struttura, degli arredi, delle opere e dei suppellettili e rappresenta il bene culturale più importante di Aspra.

Il 20 giugno la villa, adibita a museo, è stata aperta al pubblico per la prima volta.

È stata consentita ai visitatori la fruizione di tutte le opere, di alcuni capolavori e di documenti preziosi, tra cui collezioni d’armi della famiglia, collezione di monete e banconote, collezione di macchine fotografiche, cineprese e strumenti per lo sviluppo delle fotografie e per il ritocco, giocattoli d’epoca e fumetti, esposizione di abiti, cappelli, calzature e accessori femminili e maschili.

Orari

Dal martedì al sabato dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Domenica dalle 10:00 alle 13:00

Lunedì chiuso.

Le ultime visite partono 30 min. prima della chiusura alle 12:30 e alle 17:30.

Tickets

Richiedere informazioni tramite contatto telefonico o per e-mail.

Contatti

Cellulare: +39 392 2467065

E-mail: villasantisidorodecordova@gmail.it

Web: www.villasantisidorodecordova.it

Luogo
Viale Sant’Isidoro, 39, 90011 Bagheria PA